LEGGI, MAMMA, LEGGI!

Perché la vita è breve e anche tu hai sete.

Posted on: 30 agosto 2013

marylin

I know you are reading this poem as you pace beside the stove
warming milk, a crying child on your shoulder, a book in your hand
because life is short and you too are thirsty.

So che stai leggendo questa poesia in cucina,
mentre riscaldi il latte, con un bambino che ti piange sulla spalla e un libro in mano,perché la vita è breve e anche tu hai sete.

DaAtlas of a difficult world” di Adrienne Rich. Traduzione tratta da : Adrienne Rich, ” Cartografie del silenzio a cura di Maria Luisa Vezzali, Crocetti Editore, 2000.

Sono sempre stata, fin da bambina, una lettrice seriale, “divoravo” libri e libri con una fame insaziabile, bulimica, pantagruelica. La quiete serena e colma di goduriosa soddisfazione che mi regalava la lettura di un libro difficilmente la trovavo in compagnia delle persone. Questo accadeva prima di avere dei figli. Le mie amiche, lettrici voraci quanto me (“chi si somiglia si piglia”), che mi avevano preceduta nel diventare mamma, mi avevano avvertito: “quando avrai dei figli scordati di leggere!”. Avevano ragione, ovviamente. La media dei libri letti in un mese è scesa paurosamente da quando ho due bimbi, riprende un po’ quota in Estate ma niente a che vedere con le scorpacciate dell’era pre-figli. Però le mie amiche avevano trascurato di dirmi una cosa importante sulla maternità e sui libri, una cosa che ho scoperto con stupore e gioia incantata: leggere insieme a qualcuno è infinitamente più divertente che farlo da soli, se poi questo “qualcuno” sono i tuoi figli (e i loro gusti non si allontanano tantissimo dai tuoi) allora fa niente se si legge di meno perché il piacere che ricavo da una lettura in compagnia dei miei bambini è di gran lunga più intenso di quello che provavo quando sprofondavo nella poltrona per lunghe maratone di lettura in solitaria. Inoltre avere poco tempo da dedicare ai libri ha affinato i miei criteri di selezione: ora sono una lettrice più esigente, le mie scelte sono diventate più ponderate e meno casuali perché legate alle emozioni che provo e alla mia vita, le mie letture sono migliorate facendosi più “sostanziose” e guadagnando in spessore e profondità. Diventare mamma non ha mai spento quella sete, l’ha solo trasformata e mi ha insegnato il piacere di condividerla con le persone che amo di più al mondo: i miei figli.

grace kelly legge alice

Annunci

6 Risposte to "Perché la vita è breve e anche tu hai sete."

anche io ho sete!! è per questo che ho letto subito il tuo post, nonostante stessi per spegnere il pc e andarmene a letto. PS: e vogliamo parlare della scelta delle foto per questo meraviglioso articolo?

Bé Graziana, ma ormai tu sei di parte perché SEI MIA AMICA 🙂 Tvb e ti aspetto qui a dissetarci insieme. Emma

Che fortunata che sei stata ad avere amiche che amassero la lettura quanto te, io sono sempre stata e mi sono sempre sentita sola ed incompresa. Però ora che posso condividere con le mie figlie, letture, musiche, passioni mi sento la donna più ricca del mondo 🙂

Ciao Viviana. Ora però hai tre magnifiche compagne “con cui bere”. Continua ad “assetare” le tue figlie: te ne saranno grate! Un bacio.

Ho scoperto il tuo blog per caso, molto bello! Io amo molto leggere, poi come illustratrice ho una passione per i libri illustrati.
Come per te l’arrivo dei figli ha cambiato il mio rapporto con i libri, ma devo dire in meglio. Leggere per mio figlio è un piacere e anche una forma d’arricchimento e anche scegliere i libri per un bimbo ha ampliato il mio giro di conoscenze d’autori e argomenti.
Felice d’averti incontrata.
francesca

Cara Francesca, le tue illustrazioni sono bellissime nella loro intensa levità: nei soggetti, nella scelta dei colori, nella loro tacita tenerezza nel raccontare storie… alcune le definirei geniali (come “innamorarsi a New York…)! Il progetto “Sussurra colori” mi è molto piaciuto: brava! Che bello che sei entrata in questo luogo per caso e che ciò mi abbia permesso di “entrare” nella tua casa virtuale: è una casa piena di storie, di volti sognanti di bimbi e di delicate tinte pastello, proprio il tipo di casa che piace a me!Un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere notifiche riguardo i post

Categorie

Avvertenze sui contenuti:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: