LEGGI, MAMMA, LEGGI!

L’unico modo in cui posso ripagarti….

Posted on: 19 marzo 2013

J.F. Kennedy e sua figlia CarolineJ.F.Kennedy e sua figlia Caroline.

Non essere arrabbiato con me papà, ti prego, e non credere che io non apprezzi la tua gentilezza. Anzi, io l’apprezzo moltissimo, sempre. L’unico modo in cui posso ripagarti, però, è quello di diventare un cittadino “utile” … A ogni modo, posso diventarlo e, quando mi vedrai, potrai dire fiero: «Ho dato al mondo una persona veramente utile».

Suona bene questa frase, vero? Ma non voglio ingannarti. A volte mi assale il dubbio che io non sia una persona più di tanto eccezionale; certo, è divertente fare progetti di carriera, ma molto probabilmente non diventerò mai nulla di diverso dal resto delle persone comuni. Chissà, magari finisco con lo sposare un impresario di pompe funebri e lo ispiro nel suo lavoro.

Tua sempre, Judy

Da “Papà Gambalunga” di Jean Webster.

Ogni figlia vorrebbe essere eccezionale per il proprio padre anche se non confesserebbe questo desiderio neanche a se stessa.

Ogni figlia vorrebbe rendere fiero il proprio padre cercando di non deluderne le aspettative perché si sa: il giudizio di un padre è quello più importante, quello che più pesa nella vita di una donna anche se non lo ammetterà mai .

Non so chi mio padre voleva che diventassi, che carriera sognava per me o che tipo di uomo desiderava vedere al mio fianco perché non me l’ha mai detto: di questo gliene sarò sempre grata perché mi ha concesso di diventare una persona comune senza grandi sensi di colpa nei suoi confronti.

Comunque qualcosa di utile come cittadina, alla fine , l’ho fatto dal momento che ho scelto di insegnare.

E poi non ho sposato un impresario di pompe funebri.

Quindi sì, lo posso dire con orgoglio: tutto sommato sono stata una brava figlia!

Buona festa del papà a tutti voi!

father-daughter-river_Fotografia di Urszula Kaczmarek , My ShotFotografia di Urszula Kaczmarek  presa qui

Annunci

2 Risposte to "L’unico modo in cui posso ripagarti…."

Spero che tra le tue lettrici non ci sia una moglie di impresario delle pompe funebri! 🙂 Già l’anno scorso mi avevi sorpreso con un post sui cavallucci marini di Eric Carle per la festa del papà, e adesso un altro ancora più poetico: proprio ti ispira questa festa eh? Un abbraccio al tuo elegantissimo e bellissimo papà!

Speriamo Graziana 😉 Nulla contro le pompe funebri che svolgono un lavoro indispensabile, era solo per rifarmi alla citazione da “Papà Gambalunga” che è un classico che a me piace tanto perché alla fine lei, povera orfanella, scopre che il suo benefattore, il papà Gambalunga che le ha permesso di studiare con la sua generosità chiedendole in cambio solo delle lettere ogni tanto, è il ragazzo che ama riamata: per tutte quelle bambine che un po’ sono state innamorate del loro papy senza saperlo…. un bacio mia cara. PS: riferirò al papà i superlativi che lo inorgogliranno come un pavone che fa la ruota 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere notifiche riguardo i post

Categorie

Avvertenze sui contenuti:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: