LEGGI, MAMMA, LEGGI!

La sgradevolissima tendenza a diventare grandi

Posted on: 14 novembre 2012

“Alice’s mirror”. Foto di Victoria Audodard

“Some children have a most disagreeable way of getting grown-up: I hope you won’t do anything of that sort before we meet again”

“Certe bambine hanno una sgradevolissima tendenza a diventare grandi: spero che tu non farai niente di simile prima del nostro prossimo incontro”

Da A Selection from the Letters of Lewis Carroll to his Child-Friends (1933), lettera a Dolly Argles ( Aprile 1868), p.52.

Nell’ultimo periodo sembra che questa “sgradevolissima tendenza” Antea l’abbia fatta propria: nei gesti, nelle parole , nella conversazione e nei modi, la vedo diventare grande alla velocità della luce…. sarebbe meraviglioso se il “pomeriggio dorato”  della sua infanzia durasse ancora un po’ perché la memoria non ce la fa stare dietro ai suoi cambiamenti, a trattenere tutto come vorrei.

In  “Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò” di Lewis Carroll c’è la figura dello strampalato, buffo e tenero Cavaliere Bianco che fa da protettore della piccola Alice fino a quando, all’Ottava casella, con un salto, Alice, scavalcando il ruscello, diventa finalmente Regina, cioè donna. Dopo averle cantato il suo bizzarro e malinconico canto d’addio il Cavaliere le fa un ultima richiesta:

Non hai più che pochi metri davanti a te… giù per il colle e oltre quel ruscelletto, e poi sarai Regina. Ma non vuoi aspettare un momento per vedermi partire? Non ci metterò molto. Aspetta e agita il fazzoletto quando arrivo a quella svolta nella strada. Credo che mi darà coraggio, sai.

Da “Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò” di Lewis Carroll, traduzione di Masolino D’Amico, Mondadori.

Alice e il Cavaliere Bianco, illustrazione di John Tenniel

Non so cosa mi darà coraggio quando Antea, cresciuta, si allontanerà da me, dal nido. Magari le chiederò anch’io di salutarmi con il fazzoletto, di certo ripenserò alle parole del Cavaliere Bianco e me ne farò una ragione perché, dopo tutto, crescere è nell’ordine naturale delle cose e perché ogni mamma, in fondo al cuore, vuole che la propria bambina diventi una splendida Regina.

Annunci

2 Risposte to "La sgradevolissima tendenza a diventare grandi"

Emma, i tuoi post sono sempre molto toccanti e, chissà per quali casi della vita, per me molto puntuali. Anche io vedo la mia “piccola” lanciata verso la vita…e ora questo piccolo stralcio appartine anche un po’ a me e quando chiederò alla mia Emma di aspettare penserò al cavaliere bianco…:-) Brava, brava, brava. Oppure, meglio ancora grazie!

Viviana e quando leggo in FB del tuo amore per le tue tre bimbe mi rispecchio in pieno, le parole che hai scritto ieri su Viola sono bellissime e dolcissime: sei bella bella, sai?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere notifiche riguardo i post

Categorie

Avvertenze sui contenuti:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: