LEGGI, MAMMA, LEGGI!

Come fare di vostro figlio un lettore: qualche suggerimento da un “addetto ai lavori”

Posted on: 13 agosto 2012

“Forget about reading being healthy. It’s not broccoli. In fact, most children’s books are lies. And the bigger the lie, the better the book”

“Non pensate alla lettura come a qualcosa che fa bene, non è come i broccoli. Infatti la maggior parte dei libri per bambini sono bugie. E più è grande la bugia, più bello è il libro”

Mo Willems

Sono sempre alla ricerca di buoni suggerimenti per rendere la lettura ai miei due figli il più stimolante ed accattivante possibile, perché se è vero che non esistono veri e propri trucchi del mestiere (banalmente, per interessare i bimbi alla lettura, occorre soprattutto leggere loro tanto e ogni giorno) è anche vero che l’esperienza degli altri, soprattutto se si tratta di “esperti” del settore, varrà pur qualcosa e ne faccio tesoro. Voglio quindi segnalarvi i suggerimenti di Mo Willems (questo il suo divertente sito/blog), un affermato autore/illustratore di libri per bambini. Ecco, in sintesi, i suoi 7 suggerimenti, tratti da un articolo in lingua inglese, si può anche non condividerli ma credo sia interessante rifletterci su:

  1. Urlare, roteare gli occhi, saltare… far capire con segnali precisi del corpo che si trova il libro divertente.
  2. Sbagliare volutamente così da spingere il bambino a correggere chi legge in modo da tenerne desta l’attenzione.
  3. Incoraggiare il bambino a cambiare genere per evitare che entri in un circolo vizioso: i suoi gusti devono essere educati ad apprezzare varie tipologie di testi.
  4. Leggere di tutto senza snobismi di sorta, all’insegna dell’eterogeneità (riviste specializzate, manga, fumetti).
  5. Fare sì che non sia sempre la stessa persona a leggere, passare il testimone anche ad altri membri della famiglia per evitare la monotonia.
  6. Quando si legge mostrare sempre rispetto per la sensibilità del bambino e per la sua vita emotiva che è profonda e ricca come quella di un adulto.
  7. Non dire al bambino che leggere fa bene come può far bene la verdura: i libri sono bugie e più grande è la bugia che raccontano più sono belli.

Ecco i “segreti” di Willems, e i vostri?

Annunci

10 Risposte to "Come fare di vostro figlio un lettore: qualche suggerimento da un “addetto ai lavori”"

=) io di segreti non ne ho se non quello di leggere tutte le sere qualcosa…
questa sera, però, è stata una delle bimbe (7 anni) a leggere per me ed i fratelli…un libro che stava leggendo da sola da qualche giorno…è stato davvero emozionante!

Anche secondo me il segreto più efficace, Roberta, rimane leggere tutte le sere. Passare il testimone alla propria figlia che legge ai fratelli più piccoli è un emozione che mi auguro di provare anche io presto. Un abbraccio

essere il piu teatrali possibili 😉 voci, vocine, vocioni…stimola l’immaginazione del bambino che ascolta e anche l’adulto si diverte!

Su questa cosa della teatralità ho letto pareri discordanti (non vorrei sbagliarmi ma proprio in “leggimi forte” che è un pò la mia “Bibbia”), certo che il tono piatto non aiuta, quindi ben vengono gli occhi strabuzzanti, le vocione e tutto l’ambaradan, la penso come te: diverte anche noi lettori

Mo’ mi hai incuriosito: quali sono gli effetti negativi della teatralità?

Graziana, non ricordo con precisione dove (quindi non vorrei scrivere sciocchezze) ma ho letto che era meglio adoperare il proprio tono di voce normale per non confondere e disorientare il bimbo che potrebbe non riconoscere più chi legge avvertendolo come estraneo(anche se, secondo me, i piccoli amano aver paura ). Ho letto anche, da qualche parte, che occorrerebbe evitare di “interpretare” troppo i personaggi caricando i caratteri (il cattivo con voce da orco, il pauroso con voce tremante e balbettante, ecc…) per non far sì che il bimbo, paradossalmente, possa essere distratto dall’interpretazione col rischio che gli sfugga la logica sottesa alla storia (logica che, comunque, nei libri per bimbi molto piccoli è elementare quindi credo sia difficile per loro perdere il filo). Nei libri con molti personaggi dare una voce diversa ad ogni personaggio è un impresa, però vedo che anche i miei figli apprezzano di più quando cambio tono e lo modulo in base alla situazione vissuta dai personaggi nella storia. Quando avrò il libro o i libri sotto mano in cui si parlava di questo argomento ( o gli articoli web, ora non rammento) ti invio le citazioni. Scusa la mia poca memoria, ma al momento ricordo solo questo. Un abbraccio e scusa il papiro

I punti 1) e 2) hanno determinato il successo delle prime letture in inglese a mia figlia. E poi aggiungo (nel caso di bimbi che ancora non leggono): scegliere i libri che NOI leggiamo con piacere. Ciao Emma e grazie dei tuoi post edificanti 🙂

Mia cara Graziana, credo che ti sei resa conto che anche io nelle scelte libresche d’Antea seguo criteri molto egoistici 😉 Dahl me lo sto leggendo tutto io, alla fine, con lei abbiamo “attaccato” Gianburrasca. Per le “cose nostre” ti invio un messaggio privato su FB. Intanto un abbraccio a te e famiglia.

Sono d’accordo! In particolare i primi due punti (essenziali!). Utile passare il testimone della lettura al papa’, alla nonna…….non si perde l’intimità con la mamma (la lettura con la mamma saprà sempre di coccola!) e si passa “il messaggio” che a tanti piace leggere. Guai a non rispettare la sensibilità di chi ascolta!

Quanto alla verdura, meglio le bugie!

Abbasso i broccoli e W le bugie! (cfr il post sulla “pura arte della menzogna”). Sul “passare testimone” anche allo scopo di trasmettere il messaggio al bimbo che a tanti piace leggere non ci avevo pensato Alessandra, grazie per avermici fatto riflettere.Un saluto. Emma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere notifiche riguardo i post

Categorie

Avvertenze sui contenuti:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: